In arrivo 87 rifugiati afghani, Solinas “Sardegna farà sua parte”

1' di lettura 01/09/2021 - CAGLIARI (ITALPRESS) – “Il Popolo Sardo non è insensibile davanti alle sofferenza che molti cittadini afghani inermi stanno subendo ad opera di un regime totalitario.

La Sardegna farà la sua parte”. Così il Presidente della Regione Christian Solinas commenta l’arrivo in Sardegna di 87 profughi afghani che saranno ospitati nella nostra Isola. La Protezione civile regionale è stata attivata dal Presidente per garantire il supporto allo sbarco e alla prima accoglienza. Il modulo logistico è composto da tre tende e una tensostruttura, oltre a due tende della Croce Rossa, necessarie per le verifiche mediche e per l’effettuazione dei tamponi. Per l’allestimento sono state attivate diverse organizzazioni di volontariato con 18 volontari che hanno operato fino a tarda notte per il montaggio del modulo. Oggi saranno presenti per supportare la prima accoglienza dei profughi e del personale medico di ATS, oltre a volontari psicologi e ai farmacisti con un camper attrezzato. “Il dovere della solidarietà nei confronti del popolo afgano ci trova pronti – sottolinea il Presidente Solinas – la Sardegna è presente con una particolare attenzione verso famiglie, donne, bambini, anziani che scappano da un luogo senza più libertà”. “Il sistema regionale di protezione civile – dice l’assessore Gianni Lampis – si è trovato ancora una volta pronto con le sue professionalità umane e con i suoi mezzi per predisporre tutte le necessarie operazioni di accoglienza”.

(ITALPRESS).






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 01-09-2021 alle 16:31 sul giornale del 02 settembre 2021 - 111 letture

In questo articolo si parla di attualità, sardegna, italpress

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/chdi





logoEV