Sardegna, Nieddu “Inaccettabili le nuove soglie di degenza Covid”

1' di lettura 20/07/2021 - CAGLIARI (ITALPRESS) – “Le soglie proposte dal Governo, cioè il 10% per le degenze di area medica e il 5% per quelle in terapia intensiva, non ci soddisfano affatto.

Sono assolutamente inaccettabili. Noi proporremo, come assessori alla Sanità, che si mantengano le soglie attuali”. Così l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, spiega a Videolina la contrarietà della Giunta sarda alle proposte avanzate dal Governo di modifica dei parametri riferiti all’emergenza Covid. L’Isola è a rischio zona gialla e i criteri potrebbero presto sbilanciarsi dall’Rt alla soglia di occupazione dei posti letto negli ospedali. “Abbiamo chiesto la revisione del parametro dei 50 contagi settimanali per 100mila abitanti – ha detto ancora Nieddu – anche perchè non è più un parametro attendibile nel quadro epidemiologico visto che essere positivi non significa essere malati. Quello che deve guidare è l’impatto sulle strutture sanitarie, cosa recepita dal Governo”. Inoltre per la Sardegna “quel calcolo non può più essere fatto su 1 milione e 600 mila abitanti, ma bisogna considerare che l’Isola raddoppia la popolazione durante la stagione estiva”.

(ITALPRESS).






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 20-07-2021 alle 16:33 sul giornale del 21 luglio 2021 - 115 letture

In questo articolo si parla di attualità, sardegna, italpress

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbgZ





logoEV